Porridge di fiocchi d’avena

Cuciniamo con Mi govorim

Геркулесовая каша с фруктами

La colazione è molto importante nella cucina russa.

Già nel XVIII secolo il famoso condottiero Suvorov disse: “Завтрак съешь сам, обед раздели с другом, ужин отдай врагу”. Che significa che la colazione si mangia da soli, il pranzo si condivide con gli amici e la cena si da’ al nemico.

Un piatto famoso nella colazione russa è la каша. Si dice che faccia molto bene mangiare kasha a colazione, soprattutto ai bambini. Ma devo dire che i bambini di solito non la apprezzano molto. Io quando ero piccola mi rifiatavo sempre di mangiarla a colazione. Invece adesso la preparo spesso a inizio giornata.

La maggior parte dei fiocchi di avena che ho visto in Italia sono relativamente duri e richiedono molto tempo di cottura per raggiungere la consistenza giusta. Ma per fortuna ho trovato questa confezione. Sono fiocchi come quelli russi “Экстра” e si cucinano molto velocemente! È stata una bella scoperta per me!

          

Ecco la ricetta della kasha con fiocchi d’avena e frutta

Porzioni

1

Tempo di preparazioni

10 min

Ingredienti

Latte – молоко – 180-200ml

Fiocchi d’avena – овсяные хлопья – 2-3 cucchiai

Frutta – фрукты – qb

Zucchero – сахар – qb

Sale – соль – qb

Preparazione

Scaldate il latte nella pentola. Si può cucinare la kasha anche in acqua, oppure in acqua con latte per rendere il piatto più leggero

Quando il latte sta per bollire, aggiungete i fiocchi. Se volete renderla più liquida bastano 2 cucchiai. Più cucchiai aggiungete più diventerà densa. Ma fate attenzione, il composto si raddensa durante la cottura. Quindi, se all’inizio vi sembra molto liquida, aspettate! Aggiungete ora un pizzico di sale e un po’ di zucchero

Fate bollire per un paio di minuti, spegnete il fuoco e coprite la pentola con il coperchio. Lasciate riposare per 5 minuti

Nel frattempo tagliate la frutta che preferite. Io ho deciso di esagerare questa volta e ho preparato banana con fragole!

Unite in un piatto la vostra kasha e la frutta.

La colazione è pronta! Buon appetito e buona giornata!

Blini Semplici

Cuciniamo con Mi govorim

Простые блины

Durante la settima di Maslenica si mangiano tanti blini. Блин ricorda il sole, è infatti giallo, rotondo e caldo e gli antichi credevano che mangiando i blini avrebbero anche preso un pezzetto di sole con il suo calore e la sua potenza.

Ma i blini sono un piatto molto famoso non solo durante la settimana del Carnevale russo (Maslenica). Si possono mangiare per colazione o come dolce con la marmellata, il latte condensato (cгущёнка) o altra crema dolce, per pranzo o cena con qualcosa salato. Si fanno anche le torte, sia dolci che salate.

E visto che è un piatto molto famoso, ci sono tantissimi ricette!

Ho chiamato questa ricetta “blini semplici”, ma solo perché ci vogliono pochi ingredienti. Sono di solito gli ingredienti presenti in casa. I blini semplici sono adatti quando c’è voglia di qualcosa di “semplice” e non si vuole uscire a cercare qualcosa di speciale, come per i blini a base di kefir.

Grazie agli albumi montati i blini sembrano di pizzo, lo vedrete quando iniziate a cucinare. E magari grazie a questo effetto sembrano più leggeri, almeno mio marito lo pensa. Un’altra cosa che li alleggerisce è che nell’impasto non si aggiunge l’olio.

Allora, proviamo!

Porzioni

4-6

Tempo di preparazione

30 min

Ingredienti

Latte – Молоко – 3 bicchieri

Uova – Яйца – 5

Farina tipo 00 – Мука – 2 bicchieri

Zucchero – Сахар – 1 cucchiao

Sale – Соль – q.b.

Burro – Сливочное масло – 30g

Olio di semi – Подсолнечное масло

Preparazione

Dividete le uova in tuorli e albumi

Lasciate a parte gli albumi. Unite un pizzico di sale ai tuorli e mescolate tutto con una frusta

Unite il latte, lo zucchero, il burro sciolto (se volete fare la ricetta più leggera si può evitare di aggiungere il burro). Mescolate il tutto

Unite la farina poco alla volta e mescolate bene per evitare che si formino grumi

Montate gli albumi, non devono essere montati “a neve”, ma devono avere abbastanza consistenza per dare questo effetto al nostro impasto

Unite tutto insieme e mescolate in modo delicato

Prendiamo la padella. E’ preferibile una padella con il fondo alto. Cercate anche una padella bella antiaderente, che vi aiuterà a girare i vostri blini.

Visto che in questa ricetta non aggiungiamo olio dentro l’impasto, dobbiamo metterlo sulla padella. A me non piace quando i blini si cucinano in tanto olio. Preferisco metterne poco, ma in questo caso dobbiamo distribuirlo bene su tutta superficie della padella. Possiamo usare il pennello di silicone per cucina. Oppure c’è sempre il vecchio trucco di usare una patata o una cipolla. Prendete la patata cruda, lavatela e pelatela. Tagliatene un pezzo e infilzatelo con una forchetta. Con l’aiuto della patata possiamo distribuire l’olio su tutta la padella senza esagerare.

Allora, scaldiamo la padella e aggiungiamo l’olio

Quando la padella è ben calda, iniziamo la nostra “avventura” di primo blin.

Con un mestolo prendete un po’ di impasto e versatelo sulla padella. Muovendo la padella distribuite l’impasto su tutta la padella, realizzando una forma circolare

Cucinate da una parte. Vedrete quando è pronto perché i bordi diventeranno colorati e appariranno delle bollicine come nella foto. E’ arrivato il momento di girare

Girate la crepes con l’aiuto di una paletta di legno. Oppure potete provare a girarlo al volo 😉 Provate come siete più comodi, l’importante è il risultato

Quindi cucinate il secondo lato dei vostri blini

Ricordate che il primo è sempre di prova e non preoccupatevi se non viene bellissimo. Il mio è riuscito abbastanza bello, quindi lascio l’impasto com’è. Se l’impasto vi sembra troppo liquido, aggiungete un po’ di farina. Se invece è molto denso, ci vuole un po’ di latte.

Adesso dovrete solo cucinare i blini e metterli poi uno sopra l’altro per ottenere questo risultato:

I Blini preparati con questa ricetta si possono mangiare sia salati che dolci, dipende da cosa ci mettete dentro.

Provateli per esempio con il salmone o il caviale, che ho trovato anche in un supermercato italiano!

Blini a base di Kefir

Cuciniamo con Mi govorim

Блины на кефире

I blini (o crepes) sono uno dei piatti più vecchi della cucina russa. Risalgono a prima del IX secolo.

I blini sono anche il simbolo della festa russa “Maslenica”

Ci sono diversi detti che parlano di blini e si usano non solo nella cucina. Per esempio si dice “Первый блин комом”, ovvero che il primo blini è grumoso, cioè non riuscito. Si usa per dire che di solito è difficile riuscire bene al primo tentativo. Ma la volta successiva andrà meglio!

Allora, vediamo come si preparano i blini.

Prima di tutto dobbiamo precisare che ci sono diverse ricette. Eccone una in cui si usa il Kefir (Кефир). Per fortuna è abbastanza facile trovare il latte di kefir anche nei supermercati italiani!

Porzioni

4-6

Tempo di preparazione

40 min

Ingredienti

Latte di Kefir – Кефир – 2 bicchieri

Uova – Яйца – 2

Zucchero – Сахар – 3 cucchiai

Farina tipo 00 – Мука – bicchieri

Sale – Соль – q.b.

Bicarbonato – Сода – 1/2 cucchiaio

Olio di semi – Подсолнечное масло

Acqua – Вода

Preparazione

Unite Kefir, uova, zucchero e un pizzico di sale e mescolate bene

Unite la farina e mescolate bene per evitare grumi

Sciogliete mezzo cucchiaio di bicarbonato in un bicchiere di acqua bollente e mescolate. Quindi unite l’acqua all’impasto per blini.

Aggiungete 2-3 cucchiai di olio.

Mescolate tutto molto bene per far sì che l’olio si amalgami all’impasto. L’impasto deve essere abbastanza liquido. Ma se la consistenza è giusta, lo si potrà capire solo cucinando la prima crepes. Lasciare riposare per 5 minuti

Intanto prepariamo la padella. La scelta della padella è un passo molto importante per cucinare correttamente i blini. E’ preferibile una padella con il fondo alto. Cercate anche una padella bella antiaderente, che vi aiuterà a girare le vostre crepes.

Mettete la padella sul fuoco e scaldartela bene. Mai cucinare i blini su una padella fredda!

Aggiungete un po’ di olio di semi. Visto che abbiamo aggiunto l’olio all’impasto, non avremo bisogno di ungere la padella ogni volta prima di versare l’impasto. Ma prima di iniziare è meglio farlo comunque. Distribuite bene l’olio su tutta la superficie della padella e scaldate.

Adesso arriva la parte più difficile.

Con un mestolo prendete un po’ di impasto e versatelo sulla padella calda.

Muovendo la padella distribuite l’impasto su tutta la padella, realizzando una forma circolare.

Cucinate da una parte. Vedrete quando è la crepes è pronta perché i bordi diventeranno colorati e appariranno delle bollicine come nella foto. E’ arrivato il momento di girare.

I grandi chef lo fanno al volo 🙂

Io lo faccio semplicemente con la paletta di legno. Provate come siete più comodi, l’importante è il risultato.

Quindi cucinate il secondo lato della vostra crepes.

Non vi preoccupate se la prima crepes sarà “комом”. Ci serve per provare l’impasto. Io per esempio in questo caso ho aggiunto un po’ di acqua per renderlo più liquido e un altro cucchiaio di olio per aiutare a togliere la crepes dalla padella. Quindi guardate voi.

Quando avrete sistemato l’impasto i blini risulteranno belli e non vi rimarrà altro che cucinarli e metterli poi uno sopra l’altro!

Ecco il risultato!

I Blini preparati con questa ricetta si possono mangiare sia salati che dolci, dipende da cosa ci mettete dentro.

Per esempio, per colazione si possono mangiare i blini con la panna acida (сметана), la marmellata, oppure con il latte condensato (сгущённое молоко).

Blini con marmellata e zucchero a velo